Suggerimenti per la sana alimentazione koi

 

Alimentazione delle Koi
Le carpe Koi sono onnivore, mangiano quasi tutto.
Appena nate si nutrono prevalentemente di Daphnia e di altri crostacei e mentre crescono, iniziano a nutrirsi di insetti acquatici, conchiglie, lumache e infine elementi vegetali.

Per far crescere le Koi sane e belle è necessario somministrare loro un mangime bilanciato nelle sostanze nutritive.

La qualità dei mangimi per Koi
Il tipo di mangime da somministrare alle Koi dipende molto dalla temperatura dell'acqua.
Quando la temperatura dell’acqua è bassa, le Koi fanno più fatica a digerire, di conseguenza deve essere dato loro un mangime facilmente digeribile ricco di carboidrati e povero di proteine e di grassi. (High standard premium, High standard color, Yamatonishki).
Con le temperature dell’acqua in aumento è importante accrescere nel mangime koi il contenuto di proteine e di grassi.(bio strong e bachi da seta).

Di seguito sono analizzati i singoli nutrienti dei mangimi per Koi:

Proteine
Sono sostanze molto importanti per la formazione dei tessuti del corpo e si formano da una concatenazione di molti aminoacidi. La qualità nutrizionale delle proteine varia a seconda della combinazione degli aminoacidi. Gli aminoacidi, che il corpo del pesce non è in grado di sintetizzare da solo, sono noti come aminoacidi essenziali e devono essere forniti dal mangime. Le Koi non riescono a sopravvivere senza gli aminoacidi essenziali. Le proteine possono essere di natura animale o vegetale. Le proteine animali si trovano nella farina di pesce, nelle pupe di insetti, nei crostacei, nella Daphnia, ecc. ed hanno un valore nutrizionale maggiore rispetto alle proteine vegetali. Queste ultime si trovano nella soia, negli arachidi ecc.

Grassi
Il grasso è un nutriente molto importante per il metabolismo energetico delle Koi. Un eccesso di grasso, però, provoca obesità e può nuocere alle Koi depositandosi sui suoi organi interni.
L´insufficienza di grassi nella dieta viene compensata con il consumo di proteine, ma determina una crescita molto limitata.
Prestate molta attenzione quando utilizzate mangimi vecchi, perché i grassi ossidati fanno male alle Koi.

Carboidrati
I carboidrati sono gli amidi e gli zuccheri, che sono convertiti in energia fisica. Essi rappresentano solo una piccola porzione del corpo del pesce, ma hanno una funzione fisiologica molto importante. L´insufficienza di carboidrati viene compensata con il consumo di proteine, ma può determinare una drastica perdita di peso.

Minerali
I minerali sono molto importanti per il metabolismo e comprendono calcio, sodio, potassio, fosforo, ferro, rame, manganese e magnesio. Le Koi assorbono i minerali dall’acqua e dal mangime somministrato. Poiché le Koi vivono in un circuito d´acqua filtrata, i minerali contenuti nell’acqua diminuiscono nel tempo. Per far fronte a questo bisogna somministrare un mangime ricco di minerali e arricchire l´acqua dello stagno periodicamente con dei minerali speciali (mineral).

Vitamine
Le vitamine sono fondamentali per un metabolismo sano. Carenze vitaminiche possono portare ad una crescita ridotta, a malattie, a deformazioni e perfino alla morte.

Vi consigliamo di arricchire il mangime Koi con i vari integratori come Vitafit, Propoli, Aloe vera ecc.



Composizione del mangime per Koi

Tutti i mangimi commercializzati dai vari produttori contengono in genere circa il 30-40% di proteine grezze, il 5-8% di grassi grezzi, il 3-4% di fibra grezza e il 10% di ceneri grezze. Gli ingredienti utilizzati variano da produttore a produttore, ma di solito includono la farina di pesce, gamberi, farina di frumento, germe di grano, soia, crusca di frumento, lievito, crusca di riso, latte scremato, pupe di insetti, fosfato di sodio e vari minerali, vitamine, sostanze per la digestione, sale, spirulina ecc. Questi alimenti sono miscelati appositamente per offrire alle Koi un mix ideale.

Mangime Koi: Krill (gamberetti piccoli)
Oltre al suo grande contenuto di proteine, il krill contiene anche grandi quantità di astaxantina, che intensifica il colore del Hi (rosso) delle Koi. Il krill viene somministrato come mangime aggiuntivo esclusivamente duranti i mesi caldi con la temperatura dell’acqua almeno di 18°C.

L´alimentazione è l´aspetto più importante nell’allevamento delle Koi, ed è direttamente collegata alla loro salute e ha un forte impatto sulla bellezza delle Koi.
Il sistema digerente è più attivo quando la temperatura dell’acqua è tra i 20-24°C. A temperature minori, la capacità di digestione è ridotta e quindi è necessario calibrare al meglio la quantità di mangime somministrato.


Frequenza di somministrazione del mangime alle Koi
La tabella 1 indica la frequenza nell’alimentare le Koi a seconda della temperatura dell'acqua.
Orientatevi sempre al valore più basso nella scala delle temperature.

La giusta quantità di mangime da dare alle Koi è data dalla quantità che riescono a mangiare in 5 minuti!

Durante i mesi più caldi a temperature ottimali per le Koi, il mangime somministrato si calcola approssimativamente pari al 1-2% del loro peso (tabella 2).

Tabella 1:
Frequenza di alimentazione delle Koi in base alla temperatura dell’acqua. Sotto i 10°C mangime invernale per Koi !
TemperaturaQuantità
10-13°C 1-2 volte a settimana se il clima é caldo e bello
14-15°C 2-3 volte a settimana
16-17°C 1-2 volte al giorno
18-19°C 2-3 volte al giorno
20-22°C 3-4 volte al giorno
23-26°C 5-6 volte al giorno
26-30°C 3-4 volte al giorno

 

Tabella 2:
Peso corporeo corrispondente alla lunghezza
Lunghezza del Carpe KoiQuantità in grammi
08-10 cm 15 g
10-13 cm 45 g
13-15 cm 70 g
15-20 cm 100 g
20-25 cm 200 g
25-30 cm 350 g
30-35 cm 600 g
35-40 cm 800 g
40-45 cm 1.100 g
50 cm 2 kg
60 cm 4 kg
70 cm 7 kg
80 cm 10 kg

CONTATTACI

  • Via Sandbichl 23, I-39037 Rio Di Pusteria, Alto Adige

  • +39 335 832 636 3

Orari

orariapertura

Hotel Consigliato